Check availability News - La Fastuca

La Fastuca Casa Vacanze

News

Etna in Primavera

Ritorna a Zafferana Etnea, dal 18 Marzo al 24 Giugno, tutte le domeniche e giorni festivi, Etna in Primavera 2018 iniziativa turistico-culturale che valorizza le bellezze del territorio e le sue inestimabili risorse. Un evento prestigioso che attrae ogni anno migliaia di famiglie e visitatori, lieti di trascorrere numerosi week-end all’insegna della musica, della storia, dell’artigianato e dell’enogastronomia.

Fonte : Etna in Primavera

News - La Fastuca

News - La Fastuca

News - La Fastuca

News - La Fastuca

Alla porte di Nicolosi, sulle pendici meridionali del vulcano Etna, la casa vacanze La Fastuca è situata in Via delle Petunie n. 5 (37°36’32.82″N – 15°01’22.50″E) ad una quota prossima ai 700 m s.l.m.. Il termine siciliano di fastuca deriva dall’arabo “fustuq”, denomina l’albero del pistacchio, introdotto in Sicilia dagli Arabi tra il VII e il IX secolo d.C., che ha trovato condizioni ideali per il suo sviluppo nei versanti sud-occidentali etnei. Pianta da frutto generosa che sa vivere in assoluta povertà, persino su un’asciutta distesa di pietra mista a poca terra o addirittura in una fessura fra le rocce, con appena una manciata di terra dentro, la pianta rimane sempre bella e rigogliosa anche quando durante la piena estate siciliana infieriscono la calura e l’arsura. Dalla casa vacanze è possibile raggiungere agevolmente la stazione di partenza degli impianti di risalita (Funivia dell’Etna) che conducono agli alti versanti del vulcano, dove praticare escursionismo guidato e – nella stagione invernale – attività sciistiche di vario genere. Il collegamento è assicurato anche da mezzi pubblici che, partendo dalla piazza principale di Nicolosi, posta a circa 1 km e raggiungibile a piedi, percorrono una strada che si snoda per circa 20 km all’interno del Parco Regionale dell’Etna; quest’ultimo percorso può essere coperto in circa 30 minuti con una vettura privata. Con analoga facilità è possibile raggiungere varie località rivierasche che consentono di godere di spiagge sabbiose, tra le quali maggiormente nota è la Plaja di Catania, o scogliere rocciose lungo la costa Ionica della Sicilia. Sarete ospiti di una struttura posta al primo piano di una villa attorniata da una significativa area verde; al piano terra risiede la proprietaria e conduttrice della casa vacanze. Il vostro mini appartamento è costituito da: – un’ampia camera da letto matrimoniale (circa 16 mq), che si affaccia con un balcone sul sottostante giardino; – una cucina-soggiorno, attrezzata di tutto il necessario, dove consumare i vostri pasti; l’ambiente (circa 19 mq) dispone anche di un comodo divano-letto (due piazze) che potrà essere utilizzato, a richiesta, come supplemento alle basilari capacità di pernottamento offerte dalla camera da letto matrimoniale; – una confortevole camera da bagno, dotata di sanitari e doccia. L’Etna Doc è il sinonimo della viticoltura del vulcano Etna. La zona geografica dell’Etna Doc ricade in parte dei territori di 20 comuni della provincia di Catania e si sviluppa lungo un semicerchio attorno al vulcano. Qui la viticoltura insiste per l’80% su suoli di origine vulcanica e, per il restante 20%, su suoli alluvionali e occupa territori che si sviluppano a quote che vanno tra i 300 ed i 900 m. s.l.m., in alcuni casi anche sino ai 1.100 m. I terreni di origine vulcanica, le grandi escursioni termiche, le ventilazioni provenienti dal mare sono tutti aspetti che consentono ai vitigni diffusi su questo territorio (nerello mascalese, carricante, minnella, ecc.) di produrre vini unici e particolari. Diverse sono le iniziative consigliate a chi voglia avere il piacere di degustare dei vini, come li ha definiti Alberto Tasca (Vini Tasca D’Almerita) “…. con caratteri di eleganza spiccati, di personalità molto marcata e di struttura più esile, ……”. Diversi viticultori aprono le proprie cantine agli appassionati, per condividere e diffondere la cultura del vino attraverso visite guidate, degustazioni e ricercati abbinamenti con le specialità gastronomiche siciliane. Certamente da non perdere nell’ambito dell’enoturismo “il treno dei vini dell’Etna”, il viaggio sulla storica ferrovia “Circumetnea” che fa il giro dei paesi alle pendici del vulcano Etna. L’escursione parte dalla stazione di Riposto per arrivare fino a Randazzo, per poi proseguire con la visita guidata delle più belle cantine del territorio Etneo, immerse in questi luoghi meravigliosi dentro i territori del Parco dell’Etna e del Parco Fluviale dell’Alcantara. Per gli amanti dell’avventura è imperdibile un tour in QUAD che, attraverso le vecchie mulattiere, vi condurrà alle pendici del vulcano Etna ed all’interno del meraviglioso paesaggio del Parco dell’Etna per scoprirne gli angoli più caratteristici. Il QUAD (diminutivo di quadricycle) con le sue quattroruote motrici offre itinerari off road sull’Etna e vi consentirà di percorrere terreni impervi e talora innevati regalandovi un’esperienza divertente ma nel rispetto della natura. Percorrendo strade sterrate e sentieri naturalistici con i QUAD di ultima generazione ed una guida “apripista”, potrete ammirare le grotte vulcaniche di scorrimento lavico (lava tube), i boschi e la vegetazione “pioniera” ed i campi lavici di colate antiche e recenti. Con il QUAD vi immergerete, nel rispetto dell’ambiente e nella massima sicurezza, nel sorprendente paesaggio vulcanico che offre l’alternanza tra i brulli campi lavici e le rigogliose e profumate pinete e delle vedute mozzafiato del Mediterraneo. Diverse sono le proposte offerte dagli operatori locali, in funzione della durata del tour, che vi condurranno lungo percorsi del versante nord del vulcano Etna oppure lungo i boschi e le colate laviche del versante sud. Gli itinerari naturalistici in cui è consentita la pratica di questa attività sportiva sono adatti alle famiglie, ai disabili ed a chiunque voglia vivere e sperimentare le bellezze dell’Etna, convivendo con la natura. Per gli amanti del cicloturismo sarà possibile vivere esperienze naturalistiche in mountain bike esplorando i luoghi suggestivi e segreti del vulcano Etna nel rispetto conservativo della natura. In sella potrete attraversare le pinete, i castagneti ed i querceti millenari interrotti dal sorprendente paesaggio lunare delle antiche e recenti colate laviche. Potrete raggiungere il cratere sommitale del vulcano Etna, la cui maestosità vi farà godere di panorami mozzafiato proponendovi la visione dell’arcipelago delle Isole Eolie incastonato nello scrigno del Mar Tirreno Meridionale e delimitato, quest’ultimo, dal profilo arcuato delle coste calabresi. Potrete trovare ospitalità in uno dei caratteristici rifugi in pietra lavica, descrivendo il periplo dei versanti etnei sulla famosa e comoda pista Altomontana. Muovendovi dal versante sud-ovest del vulcano fino al versante nord-est, potrete raggiungere i rifugi denominati Ragabo e Brunek. Pedalando fra roccia e sabbia potrete ascoltare in sottofondo la possente “voce” del vulcano Etna, il gigante buono, che vi accompagnerà in quota. Il vulcano Etna offre tante e tali piste da consentire escursioni adatte a ciclisti con qualsiasi livello di preparazione atletica. Le vostre escursioni del vulcano potranno essere rese più interessanti e più sicure con l’assistenza di guide altamente qualificate offerte da operatori locali che, nel caso ne abbiate di bisogno sono in grado di fornirvi bici professionali, anche con pedalata assistita e tutta l’attrezzatura necessaria.